Spumantizzazione e imbottigliamento

A differenza degli spumanti ottenuti con il Metodo Classico e il metodo Charmat, che prevedono una doppia fermentazione del mosto, Cantine Maschio adotta una sola fermentazione alcolica.

Per mantenere al massimo la freschezza, l’aroma e la fruttuosità naturale del mosto d’uva.

Il risultato è un vino con un bassissimo contenuto di anidride solforosa e con maggiori caratteristiche di leggerezza nel gusto, quindi di piacevolezza e di bevibilità.

Come si arriva a ottenere vini così unici?

Tutto parte dal mosto, che si ottiene con un’estrazione soffice dagli acini d’uva. Viene raccolto solo il mosto di prima spremitura, il “mosto fiore”, un po’ quello che è l’extravergine dell’olio d’oliva.

Il mosto fiore richiede attenzioni particolari: è autentico succo d’uva, quindi un prodotto naturale, fresco e delicatissimo. Non deve entrare a contatto con l’ossigeno perché gli zuccheri si ossiderebbero e si perderebbero dei preziosi componenti aromatici.

È lasciato così decantare per 12 ore alla temperatura controllata di 2°C; viene successivamente aggiunto lievito in purezza del territorio di Conegliano, responsabile della fermentazione alcolica.

La spumantizzazione in autoclave dura circa 4 settimane. Dopo la stabilizzazione a freddo, viene imbottigliato ed è pronto per essere degustato.

Imbottigliamento vino

Per restare sempre aggiornato sulle ultime novità ed eventi iscriviti alla nostra
Newsletter